Ristorazione

Come sta la ristorazione in Italia?

Diamo  uno sguardo ai dati Infocamere, elaborati dalla FIPE, relativi all’ultimo quadrimestre 2017 che riguardano  la ristorazione

Le attività complessive di Ristorazione in Italia sono 329.787 e la Lombardia è nettamente la regione con il numero maggiore di attività, più di 50mila. Di queste 149.429 (45.3%) riguardano Bar ed esercizi senza cucina, ed anche in questo segmento la Lombardia fa la parte del leone con oltre 25mila esercizi. 

Tendenza: i Ristoranti superano i Bar

Questi dati ci dicono che il numero dei Ristoranti supera quello dei Bar, un sorpasso che indica chiaramente un trend frutto di un evoluzione del mercato. Un altro dato interessante è che almeno uno su due dei ristoranti è costituito da ditte individuali.
Un fenomeno da tener sotto osservazione è che fra le 177.241 attivita classificate come “ristoranti ed attività di ristorazione mobile”  solo il  67,9% è un ristorante con somministrazione mentre avanzano con 11,1% le ristorazioni senza somministrazione e take away e con il 21.10% le gelaterie e pasticcerie.

A parte questa fotografia del settore quello che impressiona è il turnover. L’apertura di esercizi di ristorazione nuovi conta 15.714 unità ma le chiusure 26.527. Un saldo largamente negativo che evidenzia un settore fragile e la scarsa preparazione di chi tenta di entrarci.
Nonostante questi dati l’indice di fiducia misurato con un indagine congiunturale sulla ristorazione commerciale nel IV trimestre 2017 è positivo, ben 16 punti in più di un anno fa. Prospettive positive anche per i primo trimestre del 2018.
La ristorazione con somministrazione traina tutto il settore ma deve incrementare la professionalità e l’organizzazione delle strutture per potersi inserire in un mercato promettente ma sempre più agguerrito.

Vedremo in seguito i Trend delle proposte di ristorazione, quali mezzi di comunicazione usano e come sono strutturate le nuove proposte.
Se avete domande in merito scriveteci a blog@brollomisto.it

 

0 comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *