Identità Milano

IDENTITÀ MILANO, QUALCOSA DI NUOVO IN CITTÀ

Apre Identità Milano, riduttivo definirlo solo un “ristorante” e vi spieghiamo il perché

Nella prestigiosa ex sede della Fondazione Feltrinelli, a due passi da Piazza della Scala, e dal quadrilatero della moda, nel cuore di una città che conserva, innova, produce, inventa, c’è una nuova destinazione, che arricchisce la dimensione di Milano motore di una Italia aperta all’innovazione.

È Identità Golose Milano il primo Hub Internazionale della Gastronomia.

Ci sono voluti 3 anni per pianificare e mettere a punto il progetto nato nel 2015 durante la gestione del Temporary Restaurant Identità Expo, progetto in grado di portare alla ribalta mondiale 200 Chef dall’Italia e dal mondo per ospitare oltre 56.000 commensali attirati dalla formula vincente che permetteva di assaggiare la grande cucina d’autore.
Già durante l’Expo Claudio Ceroni e Paolo Marchi, fondatori di Identità Golose, ci avevano confidato l’idea che si faceva strada “ci piacerebbe creare un nuovo palcoscenico dove esprimere contenuti tutto l’anno e non solo durante i Congressi di Identità Golose a Milano, Londra, New York, Chicago e Boston”.
Dall’esperienza di Expo è dunque nata l’idea di Identità Milano immaginato per ospitare molteplici iniziative dedicate alla ristorazione e ai suoi maggiori interpreti, una nuova destinazione dal carattere eclettico, con al proprio interno un’ampia area eventi oltre a uno spazio dedicato alla ristorazione ma anche alla didattica e alla divulgazione. Una grande vetrina della gastronomia nel cuore di Milano e allo stesso tempo una finestra aperta sul mondo.

Il completamento ideale dell’offerta di Milano sempre più città internazionale.

Ma come funzionerà l’Hub? Ogni settimana la cucina di Identità Milano accoglierà un nuovo Chef, scelto fra i più importanti ed emergenti protagonisti della scena gastronomica italiana ed internazionale, che dovrà proporre un menù di 4 portate, ognuna abbinata ad un  calice di vino, ad un costo di 75 euro.
 

Identità Milano

Paolo Marchi

Secondo Paolo Marchi  Sarà una vera scoperta per molti interessati alla cucina di qualità ma timorosi di avvicinarsi ai grandi nomi dell’alta cucina. Un’occasione per apprezzare a Milano la cucina dei più grandi Chef”.
Non mancherà l’offerta di una “formula business” a 35.00 euro per la pausa pranzo dalle 12.00 alle 14.30 da Lunedì a Venerdì, abbinata alla tradizionale à la carte ed i menù saranno firmati da Andrea Ribaldone, chef stellato, patron dell’Osteria Arborina a La Morra (Cuneo) che coordina la brigata di cucina diretta dal resident chef Alessandro Rinaldi, giovane e solido cuoco di origine campana.
Dal Mercoledì al Sabato, dalle 19.30 alle 22.30, si avvicenderanno settimana dopo settimana gli Chef ospiti selezionati con i menù speciali a 75.00 euro.

Il programma è già definito fino al mese di Dicembre potrà essere consultato in dettaglio sul sito identitagolosemilano.it e sono previste anche serate a tema e iniziative speciali che il pubblico può già prenotare consultando il sito o l’applicazione di TheFork.  

  • Per la partenza di Identità Milano da Giovedì 20 a Sabato 22 Settembre son state organizzate cene Gourmet speciali dal sapore internazionale con Chef stranieri che hanno scelto l’Italia per esprimere la loro passione.
  • Giovedì 20 settembre – per la prima serata aperta al pubblico sono attesi 4 chef stranieri che firmeranno il menù a più mani: l’uruguaiano Matias Perdomo ( Contraste– Milano ), il francese Philippe Levéille ( Miramonti l’Altro – Concesio ) , il tedesco Christoph Bob ( Il Refettorio del Monastero Santa Rosa – Conca dei Marini ) e lo spagnolo Rafael Charquero ( pastry chef del gruppo EnricoBartolini )
  • Venerdì 21 settembre la cena sarà firmata dal pirotecnico Paco Rocero ( La Terraza del Casino –Madrid )
  • Sabato 22 settembre la cena sarà firmata da Ana Ros – Miglior Donna Chef al Mondo 2017 – del ristorante sloveno Hisa Franko a Caporetto

Dal 26 al 29 settembre prenderà il via il ciclo di presenze settimanali con Moreno Cedroni l’”inventore” del susci all’italiana (scritto proprio con sc come incontro fra Occidente e Oriente), patron de La Madonnina del Pescatore a Senigallia.

LE SERATE A TEMA

Le cene del lunedì e del martedì, dalle 19.30 alle 22.30, saranno dedicate a temi che cambieranno ogni mese. Prodotti, territori, stagionalità guideranno la creatività dello chef Andrea Ribaldone interpretata ogni giorno dal resident chef Alessandro Rinaldi.

Identità Milano

Claudio Ceroni

Questa è la seconda anima di Identità Milano come ci racconta Claudio CeroniCi siamo dati un obiettivo: creare un ambiente dinamico e contemporaneo  ideale per consentirci di raccontare la cucina dei più grandi chef evitando un’impostazione inutilmente rigida. Abbiamo così dato forma a un ambiente adatto ad accogliere un pubblico vario, autenticamente interessato alla sperimentazione e alla scoperta. Abbiamo, ad esempio, eliminato le tovaglie per dare spazio ad elementi di arredo d’autore ma non abbiamo rinunciato a una mise en place importante. L’attenzione al dettaglio è stata tale che avremo anche una fragranza studiata per caratterizzare tutto l’ambiente, e non solo, grazie ad un progetto sviluppato con Antonella Bondi, esperta designer olfattiva ”.

Il programma è già molto ricco, non resta che preparare una visita!

Dove si trova Identitè Milano CLICCA QUÌ

Identità Milano

Chef e Brigata di cucina di Identità Milano. Il Fattore Umano

0 comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *